Idra dalla Tomba della Quadriga di Sarteano simbolo della Festa Etrusca 2023

ROMA, 12 MAGGIO – L’ Idra proveniente dalla Tomba della Quadriga Infernale di Sarteano, in provincia di Siena, è l’immagine scelta per la terza edizione di “Festa Etrusca 2023”, progetto interregionale dedicato alla cultura, alla tecnologia e all’arte degli Etruschi che sara’ presentato il 17 giugno al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia in occasione di RomArché. Parla l’archeologia.

“Ogni anno, scegliamo un elemento significativo dell’antica civiltà Etrusca e lo adottiamo come tema principale per l’intera durata dell’evento”, spiegano sulla loro pagina Facebook gli organizzatori di Entertainment Game Apps (EGA Group), società di ricerca e formazione scolastica attraverso lo sviluppo di app e videogiochi: “La nostra missione è quella di divulgare la conoscenza sul popolo Etrusco attraverso eventi di rievocazione, collaborazioni con case editrici specializzate, musei, parchi archeologici e attività ludiche e didattiche straordinarie per i più piccoli”.

L’appuntamento prevede la collaborazione con la Fondazione Dià Cultura (Roma), l’Associazione culturale ChissàDove (Roma) ed il supporto della Regione Toscana attraverso Toscana Promozione.

L’evento si svolgerà in estate e offrirà momenti didattici, presentazioni di libri, conferenze, musica, laboratori e visite guidate per far conoscere gli usi e i costumi dell’antico popolo. La festa di quest’anno è incentrata sulle interazioni tra gli Etruschi e i popoli Greci e Italici, fino ad arrivare alla sfida eterna contro Roma. La manifestazione si svolgerà in modalità “living history”, permettendo ai visitatori di provare in prima persona i mestieri, le armi e la vita dell’antico popolo etrusco.

La Tomba della Quadriga Infernale si trova nella Necropoli delle Pianacce vicino a Sarteano ed è una delle più significative testimonianze della pittura parietale etrusca del IV secolo a.C. E’ stata scoperta nel 2003 negli scavi del Museo Civico Archeologico con il Gruppo Archeologico Etruria. L’immagine dell’Idra a tre teste si trova nel fondo della tomba, che e’ visitabile ogni sabato dell’anno su prenotazione. Negli altri giorni è visibile una replica della tomba in scala 1:1 nelle sale del museo insieme al suo corredo.

Ultime Notizie

Vulci nel Mondo

Il più grande database online di reperti dall' Etruria

Notizie correlate