Giornate Europee del Patrimonio: a Pyrgi inaugurato deposito polifunzionale

PYRGI, 22 SETTEMBRE – Domani, 23 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio (GEP), verrà inaugurato il nuovo deposito polifunzionale di Pyrgi alla presenza della soprintendente Margherita Eichberg.

Le Giornate Europee del Patrimonio sono un’opportunità unica per immergersi nella storia e nell’arte, e l’inaugurazione di questo deposito polifunzionale rappresenta un momento clou di queste celebrazioni. Eichberg ha voluto esserci, consapevole del ruolo chiave dell’immobile, deposito archeologico e porta dell’area archeologica di Pyrgi, si legge sulla pagina Facebook della Soprintendenza.

I magazzini archeologici sono spesso il punto di partenza per la comprensione dei siti storici, la loro datazione e l’inquadramento culturale delle civiltà che li hanno abitati. La dott.ssa Rossella Zaccagnini, funzionaria archeologa responsabile della zona, afferma: “Non amiamo i cerimoniali, ma ci fa particolarmente piacere celebrare la riapertura di uno spazio che ora è stato completamente rinnovato e sarà aperto agli studiosi. Attraverso questa inaugurazione dei depositi completamente (r)innovati, stiamo cercando di rendere il patrimonio di Pyrgi il più possibile accessibile a tutti.”

La ristrutturazione di questo spazio è il risultato di un complesso lavoro sinergico che coinvolge Eos Arc srl (società allestitrice), Pyrgi Sapienza che da decenni scava l’attiguo sito di Pyrgi e la Regione Lazio proprietaria del complesso ex Santo Spirito del Castello di Santa Severa e sue pertinenze.

Nel corso dell’evento, verrà attrezzato un laboratorio di restauro, e si sta lavorando in collaborazione con LAZIOcrea SpA per riorganizzare l’Antiquarium. Quest’ultimo troverà spazio all’interno del Castello, nella scenografica Manica Lunga, in una nuova veste di maggiore respiro.

La presenza della soprintendente anticipa prossime esposizioni di recupero di parti importanti del patrimonio illecitamente sottratte e commercializzate, promettendo ulteriori sorprese per gli appassionati di storia e cultura. (@EtruscanTimes)

Ultime Notizie

Vulci nel Mondo

Il più grande database online di reperti dall' Etruria

Notizie correlate