Su YouTube il video dell’incontro sul Venetico alla Fondazione Rovati

MILANO, 29 MAGGIO – Un accordo in Venetico tra Padova e Este in per la spartizione del territorio fu una “delle tante beghe di confine per cui i Veneti erano famosi”. Questo e’ uno dei tasselli presentati alla Fondazione Luigi Rovati da Anna Martinetti, ordinario di glottologia e linguistica all’Universita’ Ca’ Foscari di Venezia nel video postato su YouTube della conversazione con Giovanna Forlanelli e il pubblico in presenza e online.

Martinetti, alle spalle oltre 160 pubblicazioni e curatrice della rivista Epigrafia Italica, precisando di non essere un’archeologa, ha puntato i riflettori su una cultura che vede le sue radici tra 11esimo e decimo secolo avanti Cristo in aree dove si concentravano attivita’ produttive e commerciali all’incrocio di direttrici che portano a est e a nord.

Con Este da cui sono venute le piu’ importanti espressioni di cultura materiale in scavi nella prima meta’ dell’800 e Padova che manifesta precocemente una organizzazione urbana come capitale economica del territorio mentre Este aveva la sua preminenza in campo religioso: una priorita’ sacrale – ha detto Martinetti – legata una serie di santuari a cui si aggiungono una serie di luoghi di culto particolarmente importanti nel Cadore.

 

Ultime Notizie

Vulci nel Mondo

Il più grande database online di reperti dall' Etruria

Notizie correlate