Banditaccia: gemellaggi e rilievi high-tech alla Necropoli della Banditaccia

CERVETERI, 8 GIUGNO – Nei giorni scorsi, alla Necropoli della Banditaccia, si sono svolte prove di applicazione di nuove tecnologie di rilievo grazie alla collaborazione con Leica e ASSO usando un laserscanner statico, uno voltante e uno mobile e sensore di fotogrammetria applicati alla Tomba dei Rilievi e al Tumulo II. Ne da’ notizia la pagina Facebook del Parco Archeologico di Cerveteri e Tarquinia
Cerveteri BanditacciaHa seguito le attività del Parco Archeologico di Cerveteri e Tarquinia (PACT) nell’ambito della III fase del progetto “Competenze in movimento” curato dal Ministero Italiano della Cultura in collaborazione con la Fondazione Scuola beni e attività culturali, la dott.ssa Anna Vlachaki del museo dell’Acropoli di Atene che sarà ospite del PACT fino a domani 9 giugno.

CerveteriLa Vlachaki, “gemellata” al Parco Archeologico di Cerveteri e Tarquinia, ha avuto in programma una serie di visite istituzionali: Oltre ai siti di Cerveteri e di Tarquinia, e stata anche al museo archeologico della Fortezza di Albornoz, a Viterbo, per incontrare i colleghi della Direzione Regionale Musei Lazio; al Parco Archeologico di Vulci per incontrare la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’Etruria Meridionale e Provincia di Viterbo e confrontarsi con la direzione degli scavi archeologici in corso nell’area della necropoli. A Roma una visita è dovuta al Museo Etrusco di Villa Giulia (con un focus sui progetti educativi) e alle Terme di Diocleziano, Museo Nazionale Romano, per la mostra “L’istante e l’eternità”.

La Vlachaki ha fatto visita anche presso la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali per individuare nuove e ulteriori linee di attività congiunte. Il programma di gemellaggio ha coinvolto in maggio anche  due funzionarie greche dell’Ephorate of Antiquities of Piraeus and Islands (Soprintendenza del Pireo) per una settimana di fieldwork presso le stesse istituzioni italiane da cui provengono le funzionarie che lo scorso ottobre hanno partecipato allo scambio ad Atene. I programmi di fieldwork sono stati pianificati congiuntamente.

Ultime Notizie

Vulci nel Mondo

Il più grande database online di reperti dall' Etruria

Notizie correlate