Archeologia, apre oggi al pubblico la tomba etrusca a camera scoperta a Bibbona

BIBBONA, 28 MARZO – Sarà inaugurato oggi alle18:00 il sito archeologico della tomba etrusca venuta alla luce nel centro storico del borgo di Bibbona, dopo i lavori di restauro e messa in sicurezza.

La scoperta del sito risale al 2018 quando un cedimento ha rivelato una ‘Bibbona sotterranea’: una tomba etrusca a camera databile tra la fine del VII e l’inizio del VI secolo avanti Cristo scavata nella roccia di calcarenite che caratterizza queste colline. Gli interventi di recupero e di valorizzazione del sito hanno permesso di ricostruire la storia di questo luogo che sarà visitabile: entrerà infatti nel circuito delle visite guidate promosse in collaborazione con Pro Loco e che conducono alla scoperta delle Grotte Gialle e della storia del borgo.
La tomba è composta da tre vani e che si aprono oltre il dromos di accesso. In epoca rinascimentale probabilmente è stata profanata, depredata dei corredi funebri e utilizzata come magazzino. Al suo interno però sono stati rinvenuti oggetti di epoca etrusca e monete di epoca medievale. I lavori hanno interessato anche il rifacimento della gradinata esterna e l’installazione di una copertura a protezione dell’ingresso.
”Per noi questo rappresenta – ha commentato il sindaco Massimo Fedeli – un ulteriore tassello nel panorama dei siti storici e culturali del territorio e un arricchimento dell’offerta turistica. Bibbona ha una storia che merita di essere promossa e valorizzata”.

Il progetto, dell’architetto Paolo Simoncini con la direzione dei lavori strutturali e architettonici rispettivamente dell’ingegner Gino Citi e del geometra Enrico Bartolini, ha comportato un costo complessivo pari a 100mila euro, e sono stati affidati alla ditta Domus Costruzioni di Cecina per la parte edile e alla ditta Nenzi di Certaldo per la parte di carpenteria metallica. I lavori di scavo sono stati curati dall’archeologo Alessandro Viesti con la direzione scientifica del funzionario archeologico del SABAP delle Province di Pisa e Livorno Andrea Camilli.

Ultime Notizie

Vulci nel Mondo

Il più grande database online di reperti dall' Etruria

Notizie correlate