Spina, Kainua, Sarsina. Tre tappe alla scoperta di rituali funebri

FERRARA, 3 LUGLIO – La prima tappa sarà il 9 luglio a Ferrara, con una visita guidata alla mostra “Spina Etrusca. Un grande porto nel Mediterraneo” allestita presso il Museo Archeologico Nazionale. La seconda tappa sarà il 13 agosto all’area archeologica di Kainua, la terza il 24 settembre al museo di Sarsina. Questo il “percorso” curato da Federica Timossi, 37 anni, che dall’anno scorso dirige il Museo archeologico di Sarsina, alla scoperta dei rituali funerari etruschi e romani.

Federica Timossi

Tre appuntamenti da non perdere. Spiega Federica Timossi, che è anche responsabile delle collezioni del Museo nazionale etrusco di Marzabotto: “Andremo alla scoperta delle necropoli delle tre città e di come venivano vissute dalle società antiche. Attraversando tre differenti realtà archeologiche, afferenti alla Direzione Regionale Musei Emilia-Romagna, partiremo dal mondo etrusco con i reperti rinvenuti a Spina e la necropoli est di Kainua fino ad approdare ai riti di età romana testimoniati dai monumenti dell’antica Sarsina”.

Le visite guidate sono gratuite con pagamento del biglietto di ingresso al museo. Numero massimo di partecipanti a visita: 20 persone. Per la prenotazione è necessario contattare le biglietterie dei rispettivi musei.

Ecco le date e gli orari dei tre appuntamenti:

Domenica 9 luglio ore 15:30 Museo Archeologico Nazionale di Ferrara – visita guidata alla mostra “Spina etrusca. Un grande porto nel Mediterraneo”.

Domenica 13 agosto ore 16:30 Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria” e area archeologica di Kainua (BO) – visita guidata all’area archeologica della città etrusca, con partenza dalla necropoli est.

Domenica 24 settembre ore 16:30 Museo Archeologico Nazionale di Sarsina (FC) – visita guidata al Museo che ospita i monumenti funerari e i reperti della necropoli della città romana di Sarsina.

Ultime Notizie

Vulci nel Mondo

Il più grande database online di reperti dall' Etruria

Notizie correlate