Successo per la visita subacquea all’insediamento sommerso del Gran Carro

BOLSENA, 18 LUGLIO – Primi bilanci per le attivita’ estive della Soprintendenza Archeologia Belle Arti Paesaggio dell’Etruria Meridionale. Oltre 50 persone hanno partecipato il 16 luglio alla visita guidata notturna nell’insediamento sommerso del Gran Carro in un viaggio suggestivo nella protostoria tra i pali e le ceramiche di 3000 anni fa illuminate dalle torce subacquee.

Gran Carro

I subacquei e gli apneisti sono stati accolti sul sito dal personale del Servizio di archeologia subacquea della Soprintendenza che hanno mostrato i risultati e i materiali delle ricerche in corso. L’assistente Egidio Severi e l’ispettore onorario Massimo Lozzi hanno quindi guidato i visitatori prima sull’area della palafitta e poi sull’Aiola, mentre l’archeologa subacquea Barbara Barbaro ha accompagnato il gruppo di apneisti in superficie, illuminando le evidenze archeologiche dal fondale.

Durante la visita l’assistenza in acqua è stata garantita grazie al supporto del nucleo sommozzatori della Guardia di Finanza di Civitavecchia che all’imbrunire ha scortato il numeroso gruppo di nuotatori muniti di maschere e pinne sugli antichi resti all’imbrunire.
Particolarmente suggestivi i pali delle strutture lignee ancora conservati sul fondo illuminati tra le acque limpide del lago: un
vero tuffo in un tempo che si è fermato per restituirci scorci di vita della prima età del Ferro.

Gran CarroL’obiettivo della Soprintendenza, in un approccio multidisciplinare, era di creare un percorso subacqueo fruibile da un pubblico più ampio possibile tramite la partecipazione attiva delle comunità per la condivisione di un patrimonio unico. Tra i visitatori che hanno partecipato all’iniziativa, i “vicini di casa” di Montefiascone, i subacquei del Bolsena Divers, Vittorio Gradoli di Assopaguro, il Gruppo Aecheologico Velzna, Giorgio Costantino della Squadra fluviale Tevere della Questura di Roma, il professore Vincent Jolivet della École Normale Supérieure e i suoi allievi in trasferta da Norchia.

C’e’ ancora una possibilita’ per immergersi nell’insediamento di Gran Carro: l’ultima visita della stagione e’ in programma il 23 luglio dalle 9 alle 13.00. (@EtruscanTimes)

Ultime Notizie

Vulci nel Mondo

Il più grande database online di reperti dall' Etruria

Notizie correlate