Tra Etruria e Sardegna, alla Sapienza un ricordo di Marco Rendeli

ROMA, 7 NOVEMBRE – Dal Tirreno al Mare Sardo per ricordare Marco Rendeli, lo studioso di etruscologia e antichita’ italiche prematuramente scomparso un anno fa: il 10 novembre presso l’Universita’ La Sapienza di Roma e l’indomani nella Sala Conferenze dell’Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte di Palazzo Venezia sono in programma due giornate di studi in onore del docente dell’Universita’ di Sassari i cui vasti interessi spaziavano dall’Etruria alla Sardegna, dalla cultura materiale ai processi di formazione urbana.

RendeliL’iniziativa, che coincide con l’inaugurazione della Mostra su Spina Etrusca al Museo Nazionale di Villa Giulia, ha il patrocinio dell’ateneo sardo dove Rendeli aveva a lungo lavorato e dell’Istituto Nazionale di Studi Etruschi e Italici. Il professore e archeologo aveva 62 anni ed era stato professionalmente attivo fino all’ultimo. Aveva infatti già preparato, ma non ha fatto a tempo a tenerla, la sua ultima conferenza, dal titolo “Gente che viene, gente che va. La Sardegna dell’età del Ferro”.  (@EtruscanTimes)

Ultime Notizie

Vulci nel Mondo

Il più grande database online di reperti dall' Etruria

Notizie correlate