Vademecum per i mecenati della cultura: un libro presentato all’Istituto di Cultura di New York

NEW YORK, 13 APRILE – Conviene investire in cultura? Come si fa ad essere un mecenate contemporaneo? Quali norme devo conoscere e quali meccanismi devo innescare per attuarle? Una conferenza all’Istituto Italiano di Cultura di New York il 19 aprile affrontera’ questi temi. Lo spunto e’ la presentazione del libro “Vademecum per i mecenati della cultura. Art Bonus, sponsorizzazioni e metodi di raccolte fondi per valorizzare conservando” di Giulia Silvia Ghia.

A introdurre la conversazione con l’autrice sara’ il Direttore dell’Istituto, Fabio Finotti. Il libro, con una prefazione di Michele Trimarchi, è nato con l’intento di guidare il moderno mecenate a creare il proprio investimento culturale utilizzando la normativa esistente, che viene illustrata in senso pratico per arrivare ad avere consapevolezza delle possibilità di influire nel processo evolutivo della società e ottenerne un ritorno non solo economico: perché investire in cultura si può, è facile e si deve, per donare un futuro al passato.

Giulia Silvia Ghia e’ Assessore alla Cultura, alle Politiche educative e giovanili e allo Sport del I Municipio di Roma dal novembre 2021. Storica dell’arte e restauratrice diplomata all’Istituto Centrale del Restauro di Roma, esperta di produzione artistica del Seicento e curatrice di mostre, autrice di libri, podcast e video, è da tempo impegnata in progetti di conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale, realizzati con la no-profit italiana Verderame Progetto Cultura e la 501c3 International Friends con sede a New York.

Ghia insegnato Storia dell’arte italiana alla New Jersey City University e insegna Conservazione, gestione e valorizzazione dei beni culturali al master in Diritto e nuove tecnologie per la valorizzazione dei beni culturali presso la Facoltà di Giurisprudenza della Sapienza Università di Roma. È membro del Consiglio di Amministrazione del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.

Ultime Notizie

Vulci nel Mondo

Il più grande database online di reperti dall' Etruria

Notizie correlate