Bologna etrusca: in un volume gli scavi della SP87 Nuova Galliera

BOLOGNA, 2 MARZO – I lavori del progetto per la “Variante alla Strada Provinciale n. 4 – Galliera” (ora SP87 “Nuova Galliera”) ha portato a importanti scoperte archeologiche ora documentate in una serie della casa editrice All’Insegna del Giglio il cui primo volume  si concentra sugli scavi relativi all’età etrusca, compresa tra i secoli VIII e VI a.C.

I ritrovamenti pre-romani hanno riguardato sostanzialmente l’area del nuovo sottopasso di Funo (tra la via di Funo e la SP3). Il progetto edile prevedeva di raggiungere profondità considerevoli che hanno permesso di toccare i piani e i paesaggi sepolti di età antica, coperti da alcuni metri di sedimenti alluvionali. E’ cosi’ venuto in luce un insediamento rurale contraddistinto dalla presenza di opere di chiusura, palizzate, che dovevano circondare settori coltivati e compound abitativi al tempo stesso, il tutto collegato a un’ingente e ricca necropoli in grado di far luce sul popolamento dell’età del Ferro a nord di Bologna.

Il volume Lo Scavo del Sottopasso di Funo, a cura di Tiziano Trocchi e Melissa Della Casa, e’ stato pubblicato nella collana Quaderni di Archeologia dell’Emilia Romagna che accoglie monografie della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna. (@EtruscanTimes)

Ultime Notizie

Vulci nel Mondo

Il più grande database online di reperti dall' Etruria

Notizie correlate